Istituto Sergio Atzeni, Corso “Formazione e Riconversione” – Preparazione esame di idoneità classe Terza dell’I.T.E. – A.S. 2015-2016

Istituto Sergio Atzeni Capoterra

Istituto Sergio Atzeni Capoterra

Si informa che, sono aperte le iscrizioni al corso di “Formazione e Riconversione”, l’attività didattica, finanziata dal Comune di Capoterra, con la finalità di far acquisire conoscenze che consentano, al termine del percorso formativo, la prosecuzione degli studi nel triennio della scuola superiore, attraverso il superamento dell’Esame d’idoneità alla classe Terza dell’Istituto Tecnico Economico, si terrà presso la sede associata “Sergio Atzeni” in Via Trexenta a Capoterra, l’ammissione sarà riservata a coloro che sono in possesso dei seguenti requisiti:

  1. Non aver inoltrato domanda a nessun altro istituto, per l’anno in corso;
  2. Aver compiuto 18 anni e non superato i 50;
  3. Di essere in possesso del Diploma di licenza media;
  4. Di non essere in possesso di altro diploma di scuola secondaria superiore;
  5. Abbiano allegato alla domanda d’iscrizione la ricevuta di €. 40,00 effettuata con bonifico bancario – Banco di Sardegna – IBAN: IT 78 E 0101504806000070411616 intestato a: I.S. “O. Bacaredda – S. Atzeni” Cagliari.

Il numero massimo di partecipanti sarà di 30 alunni e la graduatoria sarà determinata in base all’ordine di arrivo della domanda, con la presentazione brevi manu, per la quale sarà rilasciata regolare ricevuta.

Si precisa che i moduli per l’iscrizione sono a disposizione presso l’Ufficio di bidelleria della sede associata del “S. Atzeni” di Capoterra e dovranno essere presentati, allo stesso, (il mercoledì e il sabato) entro e non oltre le ore 12,00 del 15 marzo 2016. Per informazioni rivolgersi alla prof.ssa Cugurullo tutti i giorni eccetto il sabato.

Allegati

Commenti

Articoli recenti
Altre notizie
STORIARTE - Mostra di Artigianato, Hobbistica, Agroalimentare
Scuola Civica di Musica Concerti Finali anno accademico 2015/2016
BLOCKHAUS – mostra personale di Gildo Atzori
Per Sant'Efisio Capoterra ritorna "in tracca". Rinasce quest'anno un'antica tradizione da tempo trascurata