Torniamo in Europa

Con questo slogan Italia dei Valori ha voluto mettere in evidenza la distanza operativa che esiste tra il nostro Paese e le altre nazioni europee in termini di sviluppo economico, ambiente e società.
Nello stesso tempo ha evidenziato, attraverso i suoi 12 punti di programma, la necessità di esserci.
Dodici punti che comprendono, tra l’altro, la trasparenza nella concessione e nella verifica dei finanziamenti europei , lo sviluppo delle energie rinnovabili con accantonamento del nucleare, la regolazione dei flussi migratori , la tutela dei risparmiatori, l’aiuto ai disoccupati, il diritto alla conoscenza e all’accesso all’informazione, il potenziamento della collaborazione delle università nazionali con quelle europee per lo sviluppo della ricerca , la creazione di un esercito europeo con l’obiettivo di ottimizzare le spese militari, il rispetto delle sentenze europee, ecc.
Ma purtroppo sappiamo che la stampa nazionale non ha dato molto risalto al programma europeo dei partiti; anzi, quasi a voler distogliere l’attenzione dei cittadini dai fatti salienti che colpiscono il Paese , ha enfatizzato le schermaglie e le scaramucce di basso profilo esistenti nella politica nazionale.

Questo perché il potere politico della maggioranza – e da Berlusconi in particolare – ha saputo imbrigliare i più importanti strumenti di informazione e fornire ai cittadini – a proprio uso – una visione diversa dalla realtà.

Fortunatamente una parte degli italiani ha preso coscienza di questa subdola azione governativa e sempre più numerosa non intende farsi più ingannare da false promesse .
Noi – come Partito di Italia dei Valori – che da tempo abbiamo capito le vere sembianze di chi sta governo e che sta sconvolgendo tutte le regole democratiche per consolidare il suo regime, intendiamo continuare la nostra ferma opposizione senza concedere sconti.

Per questo ci presentiamo in Europa con una squadra capace – formata da candidati di alta moralità e professionalità – e con un programma ben definito.
Nella Circoscrizione Isole – anche se abbiamo lottato sino all’ultimo per la separazione elettorale dalla Sicilia – ci presentiamo per la Sardegna con un unico candidato che per competenza ed esperienza è certamente un’alta garanzia per tutti noi.
L’Avv. Giommaria UGGIAS – se eletto come speriamo – saprà essere un vero interprete dei bisogni della nostra Isola in Europa.

Il curriculum del candidato e i 12 punti programmatici possono essere visti sul sito www.europee2009.it .

IL CIRCOLO ITALIA DEI VALORI di CAPOTERRA